Curriculum

Cavata decisa di gran personalità,tecnica sicurissima,gusto versatile,impressiona per la facilità con cui superale asperità tecniche (MUSICA 2001)
Impeccabile nel suono nell'intonazione e nel fraseggio (MS gennaio 2003)
Dimostra una maturità artistica stupefacente e una straripante personalità ... supera le difficoltà tecniche con una disinvoltura e una nonchalance da applausi a scena aperta,una vera rivelazione (Giornale della Musica marzo 2003)
Di fronte a tanta padronanza tecnica violinistica ci si deve inchinare (MUSICA marzo 2003)
Luca Fanfoni demonstrates great intent throughout ... it is all very vivid (STRAD gennaio 2003 )
Excellent violiniste, il joue tout sans faute... (REPERTOIRE, maggio 2005)
An archet brillant et une intelligence musicale èvidente (dans les caprices surtout, jouès avec endurance et sang-froid) (LE MONDE DE LA MUSIQUE, aprile 2003)
Emerito virtuoso, colpo d'arco scorrevole, velocità d'esecuzione elevata, destrezza notevole della mano sinistra e belle qualità timbriche (DIAPASON, agosto 2003)
a Luca Fanfoni spetta il merito di aver realizzato la coraggiosa,pregevolissima prima edizione integrale dei concerti per violino di Antonio Lolli...può essere considerato il punto di svolta per la rivalutazione di un musicista affascinante (Cesare Fernonani, Amadeus, Agosto 2008)...
Una splendida primera grabacion mundial que nos abre un repertorio desconocido pero muy digno de interès por la traciòn del estilo barocco al nuevo virtuosismo del violin.(Pedro Burzaco, Di Verdi, Maggio 2008)...
Compliments à Luca Fanfoni, digne disciple de ce virtuose mèconnu...(Roger Claude Travers, DIAPASON 2008)

Nato a Parma, ha studiato al Conservatorio di Musica "G.Verdi" di Milano ove si è diplomato con il massimo dei voti sotto la guida di Gigino Maestri.
Giovanissimo vince il primo premio al Concorso Internazionale di Stresa,il primo premio al Concorso Nazionale di Pescara e il primo premio alla Rassegna Nazionale Violinistica di Vittorio Veneto.
Decisivi per la sua formazione musicale gli incontri e lo studio con musicisti e violinisti di fama internazionale quali Leonid Kogan, Dora Schwarzberg e Franco Gulli all'Accademia Chigiana di Siena dove ha ottenuto una borsa di studio che gli ha consentito di studiare con questi prestigiosi musicisti accordandogli nel contempo il Diploma di Merito;
in quest'ultima fase di perfezionamento ha partecipato con successo a numerosi Concorsi Internazionali conseguendo nel 1988 il primo premio al Concorso Internazionale "Romano Romanini- Premio Città di Brescia" dopo essersi brillantemente laureato al Concorso Internazionale "Giovan Battista Viotti" di Vercelli nel 1987 e nel 1989 al Concorso Internazionale "Niccolò Paganini" di Genova.
Si è esibito in prestigiose sale da concerto in tutto il mondo, riscuotendo unanimi consensi di pubblico e di critica,così da poter essere oggi considerato uno fra i violinisti italiani di maggior spicco.
Nel 2000 ha registrato per la casa discografica Phoenix un Cd con musiche di E.Grieg, Paganini-Milstein, M.Ravel, A.Piazzolla accolto con grande interesse e lodevoli considerazioni dalla critica specializzata e nel 2001 a conclusione del centenario Verdiano la casa discografica di Genova Dynamic ha pubblicato un suo Cd contenente brani inediti di fantasie brillanti su temi verdiani per violino e pianoforte.
Nel febbraio del 2002 ha debuttato a New York alla Carnegie Hall, dove è stato nuovamente ospite nel febbraio 2003, concerto d'apertura della sua tournee negli Stati Uniti. Ha registrato per la Dynamic l'integrale dei 12 Concerti Op.III e i 24 Capricci per Violino Solo di Pietro Antonio Locatelli con il complesso cameristico "Reale Concerto", sia in veste di solista e direttore. La registrazione ha ricevuto strepitosi consensi da parte della critica specializzata ...Luca Fanfoni con questa edizione integrale dell'Arte del Violino ha realizzato un'autentica impresa ...
(AMADEUS aprile 2003)
Nell'ottobre 2004, l'importante rivista musicale italiana Amadeus ha prodotto e pubblicato le sei sonate per violino solo di Eugene Ysaye, interpretate da Luca Fanfoni.
Nel maggio 2005, ha tenuto un concerto presso il Palazzo del Quirinale a Roma alla Cappella Paolina in diretta radiofonica su Rai Radio 3.
Con l'orchestra dello Stato di San Marino nel 2006 ha interpretato e diretto il VI° Concerto in mi min di Niccolò Paganini. Nell'ottobre 2007 Dynamic ha pubblicato l'integrale dei dieci concerti per violino e orchestra di Antonio Lolli in collaborazione con il Reale Concerto di cui Luca Fanfoni è solista e direttore. Sempre dalla casa discografica Dynamic nel 2010 sono state pubblicate le 6 Sonate per violino e basso continuo di Antonio Lolli.
Nel dicembre 2011 ha effettuato una prestigiosa tournee in Guatemala come solista con l'Orchestra Sinfonica Juvenil Municipal a sostegno del progetto Muni Joven in collaborazione con "Enel Cuore" e con l'orchestra di Los Altos di Xela.
In Nicaragua si è esibito in qualità di direttore e solista con l'Orchestra dello Stato del Nicaragua.
Con il complesso cameristico Reale Concerto nel maggio 2012 ha effettuato una lunga tournée in Giappone in qualità di direttore e solista. Il concerto di Tokyo è stato trasmesso in diretta televisiva dalla NHK. Nell'ottobre 2012 la rivista musicale Amadeus ha pubblicato le due sonate per violino e pianoforte di Ferruccio Busoni in collaborazione con il pianista Luca Ballerini.
Nel 2013 ha registrato per Dynamic le Sonate e Partite per violino solo di J.S.Bach ...l'interpretazione è freschissima,avvincente per capacità d'invenzione,impreziosita da tocchi di autentica poesia. AMADEUS ★ ★ ★ ★ ★ gennaio 2013 Cesare Fertonani
... Fanfoni conferma intonazione sicura e bel suono,cura dei dettagli, scorrevolezza esecutiva e pulizia notevole.Appunto un'autentica natura violinistica... MUSICA ★ ★ ★ ★ ★ aprile 2014 Alberto Cantù
Sempre in collaborazione con Luca Ballerini ha registrato per Amadeus on line il cd "Streghe e Demoni" comprendente musiche di Tartini, Paganini e Locatelli, uscito nel numero di dicembre 2013.
Nel 2014 sarà impegnato nella realizzazione della tournee del Festival "Pietro Antonio Locatelli" in occasione del 250° anniversario con concerti in Europa in collaborazione con il complesso Reale Concerto.
E' docente della cattedra di violino al Conservatorio di Musica Arrigo Boito di Parma e suona un violino di Goffredo Cappa del 1690